Home » Tutte le news

Twingroup partecipa al convegno del Politecnico di Milano sulla Social Business Collaboration

Nova Milanese, Giovedì 25 marzo 2015

Ieri si è tenuto il convegno “Execution e collaborazione emergente: finalmente uniti” presso la sede del Politecnico di Via Durando 10 a Milano.  Il Professor Stefano Mainetti, responsabile scientifico dell’Osservatorio Collaborative Business Application, e il suo team di ricercatori hanno presentato i dati della seconda ricerca condotta sul fenomeno della “Social Collaboration”, iniziativa nata per comprendere come migliorare le performance dei processi aziendali integrando negli attuali Sistemi Informativi gli strumenti di collaborazione in azienda.

L’indagine era volta ad inquadrare il fenomeno e a presentare il punto della situazione delle aziende italiane, mettendo in luce quali sono le aree aziendali ed i processi maggiormente coinvolti, dai quali nasce l’esigenza di collaborazione aziendale. A tal riguardo è stata condotta una survey su 97 CIO e 83 Responsabili di line of business che ha evidenziato interessanti risultati. La risposta è stata molto positiva, infatti più del 40 % delle aziende campione hanno avviato o stanno progettando almeno un’iniziativa rivolta alla Social Business Collaboration. Per le grandi imprese la percentuale è del 60%, con un trend di crescita del 22% rispetto all’anno scorso. Dati significativi sono riscontrabili anche nei gradi di soddisfazione di iniziative social, infatti circa l’85% delle aziende campione hanno espresso soddisfazione per i progetti social in azienda. Le aziende ritengono interessante introdurre strumenti di Social Collaboration perche’ influiscono positivamente sulla tracciabilità delle informazioni, sulla condivisione della conoscenza e sulla diffusione di modalità di lavoro più snelle, aderenti alle logiche consumer.  Alcuni dei problemi che la social collaboration si pone di risolvere sono l’eccessivo ricorso all’email, la scarsa condivisione e comunicazione tra le diverse unità organizzative e le numerose perdite di tempo per la ricerca di informazioni. E’ stato interessante anche capire che gli stimoli alla realizzazione di iniziative collaborative non vengono solo dai dipartimenti IT, ma anche dal Top Management, dal marketing e dai dipendenti.

Durante il convegno sono state organizzate due tavole rotonde che hanno evidenziato il punto di vista dell’offerta e delle domanda di strumenti di Social Collaboration: la prima parte è stata dedicata alle testimonianze di alcuni importanti vendor di strumenti collaborativi come IBM, Altea, Oracle, Top Consult e il nostro partner Infor. Fabio Della Lena (Solution Architect Infor) ha affrontato il tema del Social Business, presentando Infor Ming.le (portale di Social Collaboration) ovvero “l’unica soluzione in grado di integrarsi totalmente con tutti i sistemi aziendali esistenti”. A supporto della sua analisi, ha riportato alcuni casi di successo di Infor tra cui il progetto Ferrari.  Alla seconda tavola rotonda hanno partecipato alcuni CIO di importanti compagnie italiane che hanno raccontato i loro progetti di social collaboration aziendale. I responsabili IT di IQT consulting, Mediamarket, IVAR, Ermenegildo Zegna e Conserve Italia hanno evidenziato quali sono state le esigenze che hanno stimolato l’introduzione di strumenti collaborativi e quali, invece i vantaggi che hanno ricavato negli ultimi anni. 

Questo convegno ha messo in luce che l’affermazione della Social Business Collaboration rappresenta una sfida ancora aperta, ma con un fattore di crescita esponenziale. Abbiamo avuto conferma che il tema social è di grande interesse per le realtà italiane ma che ci sono ancora insicurezze e timidezza nell’affrontare questo cambiamento di rotta. Twingroup, insieme ad Infor, crede fortemente nelle opportunità che gli strumenti di Social Business possono dare alle aziende italiane e si impegna quotidianamente a diffondere gli strumenti di Social Collaboration perché l’evoluzione dei sistemi informativi aziendali andrà sempre di più in questa direzione.

Monica Lutrino (Marketing Coordinator Twingroup, Infor Partner).