Home » Tutte le news

Q&A: Perché Implementare l'Enterprise Asset Management?

Mercoledì 17 Luglio 2013 - 09:28

Joel Hans, Managing Editor, Manufacturing.net

Siccome le aziende manifatturiere forniscono una quantità sempre maggiore di soluzioni software "silos" per le imprese, come ERP e CRM, il compito di collegare tutti questi sistemi critici sta diventando sempre più importante. Fortunatamente, molte aziende hanno sviluppato e stanno aiutando le aziende manifatturiere a sviluppare soluzioni per l’ Enterprise Asset Management (EAM), che non solo aiutano le aziende con operazioni giornaliere di una determinata attività, ma permettono anche di collegarsi ad altri sistemi presenti nella stessa pagina. Al fine di ottenere ulteriori informazioni sul software EAM e su quello che il gruppo intende realizzare a livello di impianto, ci siamo messi in contatto con Kevin Price, Senior Product Manager di Infor.

Manufacturing.net: Puoi darci qualche informazione sulla storia di EAM e sul suo scopo all'interno di un processo di fabbricazione?

Kevin Price: l’Enterprise Asset Management è una soluzione progettata per proteggere e prolungare le attività di un'azienda. E 'stata diffusa in varie forme per anni - la nostra particolare linea di codice è stata ideata intorno al 1986. Quando vedete un’organizzazione, non importa quali attività verticali svolga, perché sono tenute sotto controllo tutte quelle che devono essere mantenute. Tali attività sono a volte fondamentali per un’azienda. In un impresa manifatturiera, ci sono diverse cellule del processo di produzione, diversi tipi di pesanti pezzi di equipaggiamento. Nel settore pubblico - ambiente e servizio pubblico- si dispone di pompe che spingono enormi quantità di acqua ... e che devono essere in esecuzione, quando si suppone che servano, nel modo più produttivo possibile.

Con EAM, forniamo un software per fare proprio questo - per assicurarsi che tali attività siano in esecuzione nel modo più efficiente possibile, per assicurarsi che le persone ed i materiali, che devono essere in atto per realizzare un determinato obiettivo, stiano lavorando in sintonia, per assicurarsi che le attività stiano funzionando nel modo in cui si suppone debbano funzionare. E alla fine, quando l'attività raggiunge il punto in cui deve essere dismessa o sostituita, allora avrete a disposizione un sistema che vi permetterà di prendere decisioni a proposito della pianificazione di capitali e sostituire tali attività. Questa è la necessità e la funzione di EAM.

All'interno di Infor, offriamo una vasta gamma di soluzioni globali. Invece di avere un sistema finanziario che lavora da solo, non sarebbe bello che questi sistemi lavorino insieme? Se condividono informazioni finanziarie ogni volta che una richiesta passa da una all'altra, quando una fattura scorre da uno all'altro? Qualunque siano i fornitori che decidono di lavorare insieme stanno mettendo insieme, tali informazioni finanziare sono condivise e messe in comune. Questo è quello che facciamo.

Manufacturing.net: Come lei ha affermato, la versione di Infor EAM è sul mercato da bel po 'di tempo. Come sono cambiate le esigenze dei produttori, e quindi la vostra offerta, nel corso degli anni?

Kevin Price: Nelle aziende di produzione, una delle principali questioni da affrontare è l’efficienza globale degli impianti (OEE). Una delle cose più importanti di un processo di produzione è la possibilità di assicurarsi che l’impianto sia in esecuzione. Se non è in esecuzione, non è produttivo. È necessario assicurarsi che le apparecchiature siano in funzione, ma che garantiscano anche la più alta qualità possibile. In secondo luogo, le apparecchiature in funzione devono anche essere tarate correttamente. Se non lo sono, probabilmente produrranno prodotti scadenti. La terza questione importante per un’azienda manifatturiera è garantire che le apparecchiature lavorino nel modo più efficiente possibile. Ciò significa che le risorse necessarie per eseguire quel pezzo di equipaggiamento producono risultati migliori possibili.

Ciò che le persone costantemente cercano di fare è mantenere gli impianti in esecuzione, in modo che non ci siano tempi morti, producendo tanto quanto dovrebbero e al minor costo possibile. OEE è una di quelle indici di valutazione che la gente cerca di inseguire, ed è una degli obiettivi che si può raggiungere con in sistemi EAM. In questo modo, si sa come mantenere in funzione gli impianti, quando abbassare i regimi di attività o scegliere le procedure di manutenzione preventiva da fare. Ci sono diversi metodi per fare manutenzione preventiva. C'è un metodo reattivo, per cui non bisogna interrompere le attività per risolvere il problema. È possibile continuare a guidare la vostra auto e quando scoppia, è possibile ottenerne un’altra. Questo è un metodo reattivo. Manutenzione preventiva è più proattiva. Ogni sei mesi si fa un certo tipo di azione. Un altro metodo è definito predittivo, ovvero dove quando si prevede un’analisi – prelevare l'olio dalla trasmissione e guardare la limatura di metallo. E se c'è un sacco di limatura metallica là, significa che gli ingranaggi sono in esecuzione insieme, il che significa che la trasmissione si sta interrompendo. Si può effettivamente prevedere quando l'attività sta per fallire.

Prendiamo queste metodologie e le applichiamo al modello di produzione in una varietà di modi. OEE sembra esserne uno. Un'altra produttori metrica inseguono è il tempo medio tra guasti. Vogliono sapere quanto tempo ci vorrà prima che la risorsa fallisca. Stanno cercando di prevedere quando questo sta per fallire, in modo che possano prendere una misura preventiva. La cosa peggiore che può accadere in tale processo, in particolare di un ambiente di elaborazione piuttosto che produzione discreta, è quando l'apparecchiatura non riesce. Quando non è disponibile, l'intera linea di produzione ha bisogno di essere arrestata.

Ci sono altri tipi di iniziative che si basano sulla qualità, come ad esempio l'affidabilità attraverso la manutenzione, Six Sigma snella o Total Productive Maintenance. C'è una tonnellata di diverse iniziative. Si tratta di moduli che mettiamo nel nostro prodotto e attraverso cui possiamo sapere se un prodotto si sta per rompere, o predire quando qualcosa accadrà.

Manufacturing.net: Che tipo di successo hanno ottenuto i vostri clienti implementando EAM? E a proposito del ROI nelle varie offerte Mobile?

Kevin Price: Per il mobile, la regola generale è che dovrei essere in grado di fornire e riavere indietro tecnici di manutenzione in 45 minuti, come minimo. Quando si dispone di una soluzione mobile in mano, si dovrebbe essere in grado di prenotare del materiale per un ordine di lavoro, nel momento in cui ci serve. Non si dovrebbe scrivere su un pezzo di carta la richiesta, spostarsi nella stanza di manutenzione, accendere il computer, digitare quanto ci serve, o dare ad un impiegato l’incarico che può o non può fare in quel momento. Se posso darvi un strumento attraverso cui puoi risparmiare tempo, prenotare i materiali, digitare le vostre note, scattare foto in tempo reale, sto contribuendo ad accrescere la vostra produttività. Vi sto restituendo del tempo. Prendi questi 45 minuti , arrotondati ad un'ora, e il numero comincia a crescere. Questo è un esempio del nostro modello di ROI.

Se si guarda alla gestione patrimoniale, in sé e per sé, si può guardare al problema d’inventario. C'è una contrazione che risulta dall’inventario - così, come si fa a controllarlo al meglio? C'è un’indicazione di magazzino che è legata all’inventario - come si può rendere il tutto più disponibile? Se si va indietro alla sezione dedicata ai tempi di inattività, la prima cosa che puoi visualizzare è la sezione inattività legata alla manutenzione impropria o alla manutenzione non disponibile. C'è ROI lì. Ci sono un sacco di punti ROI intorno ai sistemi di gestione del risparmio, perché è così facilmente identificabile nel settore manifatturiero.

La peggiore - e più costosa - cosa che possiamo fare nella maggior parte degli casi, è reagire a un evento catastrofico. Se possiamo fare qualcosa in modo proattivo, siamo in grado di risparmiare denaro.