News

10 Giugno 2014, George Mashini - Catavolt CEO

L’innovazione nasce sul campo. Questa è la lezione chiave che ho imparato lavorando nell’ambito mobile nei tre anni passati. Ho avuto modo di aiutare molte imprese ad aprirsi al mobile e raggiungere maggiore margini di successo. 

Nova Milanese, 15 Luglio 2014

Il 16 Giugno 2014 Vestas Blade Italia è entrata in live con il progetto SEPA. A Breve anche il progetto per VESTAS SPAGNA entrerà nel vivo.

14 Maggio 2014, postato da Ben Rossi

Il futuro è “costruire la propria app” e non “portare la propria app”. C’è molta confusione all’interno dell’area IT quando si parla del  fenomeno bring-your-own-device (BYOD). I sistemi di gestione dei dispositivi mobili (MDM) sono a disposizione, le politiche aziendali sono state definite  e le migliori pratiche stabilite. Eppure, allo stesso tempo, molte PMI stanno ancora discutendo la questione e stanno aggiustando i dettagli . 

14 Maggio 2014, Tratto dal sito web Computerworld.com

Negli ultimi tre anni le aziende italiane hanno aumentato gli investimenti in progetti di mobility, e potranno ottenere ancora più vantaggi competitivi se sapranno ripensare in chiave “mobile” gli interi processi.

La mobility può essere di aiuto alle imprese italiane per recuperare efficienza ed efficacia nei processi di business. E’ quanto emerge dalla ricerca condotta dall’Osservatorio Mobile Enterprise del Politecnico di Milano, che ha coinvolto oltre 200 CIO di imprese italiane di grandi dimensioni. 

04 Maggio 2014, dalla redazione BITMAT

L’attenzione alla mobility è ogni giorno più importante per le aziende. Il 96 % delle aziende userà applicazioni mobile nei prossimi 12 mesi. Nella loro fase iniziale, le strategie di enterprise mobility si sono diffuse sulla spinta degli utenti finali che, avendo già adottato smartphone e app nel loro quotidiano, hanno iniziato a ‘contaminare’ anche gli ambienti aziendali, alla ricerca delle stesse esperienze d’uso vissute fuori ufficio. E’ quella che in tutto il mondo è stata battezzata consumerization.

17 aprile 2014,  di Larry Dignan

Infor sta diventando, sempre di più, una minaccia per Oracle e SAP grazie alla sua capacità di andare in profondità nelle caratteristiche di settore con il suo software enterprise. L'azienda è rimasta in secondo piano negli ultimi anni in quanto ha rinnovato il suo software, ha creato un'interfaccia utente universale, e ha progettato un piano per permettere ai clienti di migrare verso un modello in cloud.

24 Aprile 2014, sul sito web LINEA EDP

La necessità di migliorare la comunicazione e la collaborazione sul posto di lavoro per aumentare il coinvolgimento dei dipendenti, accelerare il processo decisionale e dare slancio alla produttività guida il mercato globale del social networking aziendale. Le organizzazioni stanno integrando significative funzionalità di collaborazione sociale nei flussi di lavoro per connettere dinamicamente le persone e le informazioni al momento opportuno, invece che basarsi unicamente sugli strumenti di collaborazione statica tradizionalmente utilizzati nella cultura aziendale per favorire la partecipazione e l’impegno della massa critica di utenti necessaria al successo del social networking aziendale.

NEW YORK, 26 Marzo 2014, sul blog INFOR

Infor, leader nella fornitura di software applicativi aziendali con oltre 70.000 clienti, ha recentemente presentato Infor CloudSuiteTM, il primo gruppo di applicazioni per settori verticali disponibili in modalità cloud attraverso Amazon Web Services (AWS). Infor CloudSuite offre un software bello da vedere e da utilizzare, con funzionalità specifiche per settore ed un modello di fruizione a consumo che riduce sensibilmente l'investimento IT iniziale.

4 Aprile 2014, tratto dal sito web LOGISTICA MANAGEMENT

Infor ha recentemente presentato Infor CloudSuiteTM, il primo gruppo di applicazioni per settori verticali disponibili in modalità cloud attraverso Amazon Web Services (AWS). 

27 Febbraio 2014, tratto dal sito web LINEA EDP

La mobility, secondo una ricerca commissionata da Avanade, è attualmente o sarà nel futuro una priorità per oltre il 90% delle aziende. Tuttavia il 38% di esse afferma che manca una strategia coerente in quest’ambito

Pagine