Home » Tutte le news

BYOA: il prossimo step nell’evoluzione delle tecnologie business

14 Maggio 2014, postato da Ben Rossi

Il futuro è “costruire la propria app” e non “portare la propria app”. C’è molta confusione all’interno dell’area IT quando si parla del  fenomeno bring-your-own-device (BYOD). I sistemi di gestione dei dispositivi mobili (MDM) sono a disposizione, le politiche aziendali sono state definite  e le migliori pratiche stabilite. Eppure, allo stesso tempo, molte PMI stanno ancora discutendo la questione e stanno aggiustando i dettagli.

Ma, laddove una società si avvicini al BYOD, avrà bisogno di essere preparata per gli eventuali cambiamenti futuri. E' tutto parte di una naturale evoluzione. Proprio come i dipendenti diventano impazienti di fronte ai problemi legati alla tecnologia aziendale antiquata e decidono di usare i propri smartphone e tablet per l'ufficio, ora vogliono anche utilizzare le applicazioni mobili che utilizzano nella loro vita personale sul posto lavoro.

Non è sorprendente che applicazioni come Skype, Dropbox, Google Docs, Evernote, insieme ad una lunga lista di altre applicazioni di consumo siano diventate parte della nostra vita personale quotidiana. Eppure, quando si è a lavoro spesso non esistono alternative.

E' così forte la propensione ad utilizzare queste applicazioni che qualcuno potrebbe anche essere disposto a pagare per loro personalmente. Infatti un recente sondaggio americano ha messo in luce che il 37 % dei dipendenti che attualmente utilizzano applicazioni per il lavoro sarebbe disposto a fare proprio questo. Anche tra coloro che attualmente non utilizzano applicazioni per il lavoro, uno su cinque sarebbe disposto a spendere il proprio denaro per app aziendali.

Allora perché non nutrirsi di questo entusiasmo? La questione della sicurezza alza inevitabilmente la testa in questo frangente. I reparti IT, dopo aver adottato il BYOD, stanno sottolineando i rischi connessi al download di applicazioni diverse su una serie di dispositivi diversi per i dipendenti.

Le applicazioni consumer stile non sono in genere progettate per l' ambiente aziendale in cui la sicurezza è una grande preoccupazione. Essenzialmente, il loro uso comporta il trasferimento di dati e spesso riponendoli nel cloud pubblico l'azienda perde il controllo dei propri dati. Questo significa che le aziende devono chiedersi se il rischio è giustificato e, naturalmente, questo può variare da azienda ad azienda .

Alcune grandi imprese hanno iniziato ad adottare enterprise app store che consentono ai dipendenti di scaricare da soli le applicazioni approvate. Gartner prevede che entro il 2017, un’organizzaione su quattro avrà implementato un grande magazzino. Ma alcuni sostengono che l'approccio è di per sé intrinsecamente restrittivo e che va contro l'individualismo e la creatività sul posto di lavoro .

Alcuni credono che il prossimo passo logico è BYOA,  che sta per  “costruire la propria app” piuttosto che “portare la propria app”. Alcune aziende stanno facendo un altro passo avanti, combinando la visione top-down con l'esperienza insider di un dipendente. Le applicazioni stanno cambiando il modo di lavorare e a aiutano a gestire meglio le attività aziendali.

Ma è davvero possibile gestire una società attraverso applicazioni su misura? Inevitabilmente, ci sono inconvenienti, non ultimo il costo. Sebbene notevolmente più conveniente rispetto all'acquisto di una nuova applicazione basata su server, lo sviluppo di applicazioni specifiche aziendali richiede un notevole investimento di tempo e denaro.

noltre, non tutti i dipendenti sono in possesso di  dispositivi aziendali, quindi la società dovrà investire in smartphone comunali evitando cosi di creare discriminazione aziendale tra dipendenti “abbienti”  e “non abbienti ". Inoltre l’uso di app può essere il modo ideale per gestire compiti semplici; al contrario è improbabile che possano essere il più appropriato strumento per processi complessi.

Tuttavia, credo che l'uso intelligente delle applicazioni mobile è un punto importante per trasformare un business, migliorare le catene di interazioni con i clienti e di fornitura e di conseguenza aumentare la produttività . Queste App possono essere facilmente modificate in risposta al settore e alle esigenze del mercato. Modificare un’ app destinata ad una determinata figura sarà molto più economico che cambiare l’intero sistema di impresa .

Ma forse il vantaggio più interessante è che la costruzione di applicazioni, fatta internamente, ed è il modo ideale per attenuare i rischi del BYOD. Le organizzazioni hanno bisogno di consentire agli utenti un accesso facilitato a tutto ciò di cui hanno bisogno. Un reparto risorseumane, per esempio, potrebbe fornire applicazioni per la richiesta di ferie a tutto il personale, mentre solo delle app ai dirigenti per la loro papprovazione.  In altre parole, solo quelli che hanno la necessità di accedere ai sistemi specifici sarebbero in grado di farlo .

Cosi il BYOA è inevitabile? Per le aziende mid-range potrebbe essere ancora solo un'idea. Tuttavia, queste hanno bisogno di costruire una solida base assicurandosi di avere reti pronte. In particolare, hanno bisogno di prendere in considerazione le loro esigenze LAN e WAN in tema di sicurezza, larghezza di banda e di resilienza. Ad esempio, le applicazioni aziendali interne sono idonee allo sviluppo di una strategia mobile? Possono le applicazioni e i dati essere duplicati in un formato più modulare ?

A proposito di questo argomento, tutti abbiamo sentito troppe idee nuove che stanno, presumibilmente, trasformando la vita che noi conosciamo. Tuttavia , il BYOA sembra essere un naturale passo successivo dello sviluppo mobile e come la guida a destra,  potrebbe anche essere più conveniente, vitale e sicuro di molti altre soluzioni del passato.

Leggi la versione originale:  http://www.information-age.com/technology/applications-and-development/123458007/byoa-next-phase-evolution-business-technology#sthash.8wlB3Sxz.NyJStsC4.dpuf