Home » Tutte le news

The Industrial Internet of Things

18 Maggio 2017, sul Blog Catavolt

Oggigiorno ognuno di noi ha già sentito parlare di “Internet of things” o “IoT” e ne conosce il suo significato rapportato alla nostra realtà quotidiana. Sul mercato possiamo trovare smart watches che monitorano i livelli del nostro battito cardiaco, frigoriferi intelligenti che ci fanno la lista della spesa e assistenti casalinghi che riconoscono la nostra voce e ordinano, ad esempio, una pizza per noi. Ma come l’IoT può aiutarci sul posto di lavoro? Diamo un’occhiata alle soluzioni “internet of things” or “IoT”, ovvero le applicazioni IoT per il settore manufacturing, estrattivo ed energetico.

Nel nostro mercato, con la lettera “T” di IoT indichiamo i sensori e PLC che permettono di effettuare specifiche misurazioni. Forse dovreste sapere già che la vostra apparecchiatura di produzione principale prevede già molti sensori preinstallati. Catturare queste misure come dati (conti, gradi, pressione, peso, dimensione etc…) è il punto di partenza per migliorare la produttività ed efficienza aziendale. Poter processare questi dati, analizzarli, trovare modelli e determinare i punti deboli, diventa adesso il tuo “I”.   L’accesso a questi dati e misure, vi permette di calcolare e monitorare, in tempo reale, il volume di produzione, l’uso e il raggiungimento degli obbiettivi e l’efficienza totale dell’impianto per qualsiasi livello di stabilimento, dipartimento, linea di business e macchina.

 È stato riscontrato che aziende manifatturiere che usano strumenti di IoT hanno già registrato un aumento dei ritorni di investimento del + 28,5% (Business Insider, Oct 12, 2016 -  http://www.businessinsider.com/internet-of-things-in-manufacturing-2016-10).  Questo è un dato significativo e possibile grazie all’uso dei dati a cui hai già accesso quotidianamente.

Sensori e strumenti PLC

Chiaramente, il primo step verso un sistema IoT è rilevare le giuste misure. Questo non è necessariamente un’operazione complessa. Implementare app mobile che manualmente registrano i dati con conteggi orari e misuratori è un buon punto di partenza. In più, dotare i propri equipaggiamenti esistenti con sensori e PLC può automatizzare tale processo. Infine, connettere i dati appena raccolti dai propri strumenti aziendali può generare una mole significative di rilevazioni. Una combinazione di tutti e tre gli strumenti sarà la scelta più papabile nella maggior parte delle organizzazioni. In breve, c'è un modo semplice per ottenere i dati fondamentali.

Sistemi e Software

Successivamente, vi si presenterà la necessità di avere gli strumenti giusti per accedere, vendere ed elaborare i dati. I fogli Excel sono stati una costante dei mercati fin dal momento in cui Microsoft ci ha consentito di accedere ai tipi A1+B2.  Ma ormai non si usano più i tradizionali strumenti PC per gestire processi aziendali critici. Dovreste dare un’occhiata ai sistemi BI e SCADA. Sono delle ottime soluzione per ottenere processi manufacturing altamente performanti. Ma, potrebbero essere dispendiosi e difficili da implementare. E, nel caso di BI, poter accedere solo ai dati potrebbe non essere del tutto un beneficio.

Esistono poi piattaforme di sviluppo rapido di App mobile (RMAD) che vi permettono di accedere e raccogliere dati, flussi di lavoro e agire sui dati e fornire KPI specifici sui tuoi dati. Tutto in tempo reale e dal proprio smartphone, tablet come dal pc.

È possibile poi, anche in caso di piccoli mercati, di ottenere vantaggi con IoT. Raccogliendo ed elaborando i giusti dati, potrete incrementare la produttività ed efficienza manufacturing. Il vostro rendimento, il raggiungimento degli obbiettivi e dell’efficienza globale dell’impianto possono essere a portata di mano e immediatamente applicabili.

Rachel McAuley, Catavolt